Programma dei Concerti

Metodo Suzuki

Concerti liberi

Tutti i partecipanti potranno esibirsi liberamente in spazi situati nel centro della città: angoli di strada, cortili, balconi, portali, portici …

La durata di ogni esibizione non potrà superare i 10 minuti.

I concerti liberi sono riservati a strumenti solisti o a gruppi di strumenti; l’organizzazione coordinerà i concerti, indicherà tempi e spazi ma non fornirà alcun strumento o servizio di supporto tecnico (pianoforte, energia elettrica…)

Tutti coloro che vorranno esibirsi potranno farlo compilando la scheda dedicata.

Concerto dei pianisti

Saranno organizzati uno o più concerti per i pianisti. Gli studenti, coordinati dai loro insegnanti, si esibiranno in luoghi dedicati durante tutti i giorni dell’evento.

Per partecipare a uno dei concerti occorre proporre 3 brani per garantire una maggior varietà nei programmi.

La scelta potrà prevedere sia brani del repertorio Suzuki che brani extra-repertorio. Si chiede di indicare Titolo Autore e, nel caso di brani extra-repertorio, il minutaggio (max. 7 min.). E’ possibile presentare anche brani per duo a 4 mani indicando il nome del secondo esecutore con il quale si è preparato il brano e, anche in questo caso, Titolo, Autore e minutaggio (max 7 minuti).

I brani proposti per i concerti andranno indicati dagli studenti nello spazio apposito della scheda di iscrizione.

Piccoli concert­i per le scuole

L’organizzazione ha previsto, per ogni scuola o gruppo di allievi partecipant­i, la possibilità di promuovere dei moment­i di spe­ttacolo specifici e autonomi. Le esibizioni consent­iranno ai ragazzi ed agli insegnanti di confrontarsi e crescere musicalmente.

Ciascuna esibizione non potrà superare la durata di dieci minuti. Il requisito unico sarà quello di avere in programma almeno un brano ispirato o tratto da un opera lirica italiana.

Dato il numero previsto degli studenti partecipanti all’evento potrebbe verificarsi che uno o più studenti appartenenti a scuole o gruppi interessati ad esibirsi non riescano ad iscriversi all’evento stesso.

In questo caso l’organizzazione garantirà lo stesso uno spazio per l’esibizione, gli insegnanti invieranno, in questo caso, elenco con i dati degli studenti non iscritti all’evento ma che comunque potranno partecipare alla performance.

Le scuole ed i gruppi che vorranno proporre una propria performance possono farlo candidandosi tramite apposita scheda di candidatura.

Concerto di apertura

Il Concerto di apertura segna l’avvio dei lavori del 11th European Suzuki Children’s Convention; si terrà presso il Teatro Toselli il 13 luglio.

Il concerto vedrà protagonist­i i bambini dai 4 ai 7 anni, allievi di Libro 1 e 2.

Gli studenti interessati faranno apposita richiesta attraverso la scheda di iscrizione. Il numero dei partecipanti al concerto di apertura sarà limitato.

Il programma del concerto di apertura prevede brani tratti dal primo libro Suzuki ed è pubblicato QUI

Concerto di chiusura

Il concerto di chiusura rappresenta l’evento clou del Convegno. Esso coinvolgerà tu­­tti i bambini e i ragazzi arrivat­i a Cuneo, dirett­­i dagli insegnant­i Suzuki ed aperto oltre che alle famiglie anche alla cit­tadinanza.

L’esibizione finale si svolgerà il 17 luglio presso il Palazzet­to dello Sport di Cuneo.

Il programma del concerto di chiusura prevedrà brani del repertorio Suzuki e brani composti appositamente per questo concerto.

Il programma e le parti saranno pubblicati QUI

Concerti delle Orchestre

In occasione del Convegno saranno attivate due orchestre di cui faranno parte gli allievi più grandi

Orchestra Lirico-Sinfonica

L’orchestra lirico-sinfonica sarà condotta da un noto direttore d’orchestra e lavorerà su brani tratti dal repertorio lirico di opere italiane di Puccini, Verdi, Mascagni, Rossini, Cimarosa ed altri. L’orchestra si avvarrà anche della collaborazione di cantanti.

Orchestra a pizzico

L’orchestra a pizzico lavorerà su brani trascritti appositamente per questa particolare formazione. Anche qui, oltre un repertorio specifico, si affronteranno brani tratti dal repertorio lirico italiano.

Le chitarre si uniranno alle arpe ed ai mandolini.

I programmi saranno pubblicati QUI